La storia del Club

Juventus Club Cortona

storia clubEra il Settembre del 1967 quando alcuni giovani cortonesi si riunirono per fondare il "Club Juventus Cortona": eravamo 27 e con grandi sacrifici di natura logistica frequentammo lo Stadio di Torino, portando lo spirito juventino della nostra terra negli spalti del Comunale.

Ricordo con piacere i nomi dei Fondatori: Gazzini Mario, Sandrelli Franco, Conti Ademaro, Morreale Giuseppe, Mezzanotte Mario, Pasqui Cosimo, Aimi Mario e Luigi, Cuculi Angiolo, Masi Giovanni, Bruschetti Paolo, Galletti Silio, Bassini Adelmo e figli, Mancioppi, Biagianti Adriano, Deserti Clotilde, Infelici Mario, Casetti Luciana, Molesini Mario, Conti Pinella, Capecchi Ezio, Poggini Raul, Guiducci Guido, Catorcioni Virgilio, Bidi Raul, Rossi Bruno, Rossi Dino, e poi si aggiunsero nel 1970 Fruscoloni Giovanni e Giorgio, Fazzini Alfredo e figlio, Mani Antonio, Berti Fabio, Falomi Bruno, Nocentini Ferdinando, Manimoli Aldo, Vaglione Guido di Monsigliolo, Lipparini Eugenio, Raggiolini Vittorio, Morini Angiolo, Checconi Emilio, e nel 1971 anche Vinciarelli, Gavilli Mauro, Tariffi Giuliano e Poggioni Giuseppe.

Il nostro club si è sempre dimostrato attivo con partecipazione a Tornei comunali e provinciali, attivandosi anche in feste occasionali nel territorio cercando di far cassa e con i ricavati abbiamo mandato a Torino qualcuno dei nostri associati.

Poi naturalmente l'evolversi dei tempi, le alterne vicende della Società bianconera hanno portato qualche difficoltà, ma tenacemente abbiamo retto alle problematiche presentatesi associandosi ad altri Club, come quello di Castiglion Fiorentino,   di Anghiari, del Casentino e di Sansepolcro, mantenendo sempre l'organigramma nostro con delle aggiunte temporanee di personaggi di spicco di quei Club a noi consociati.

Per la presenza di un forte numero di tifosi bianconeri anche della zona di Camucia e dintorni, abbiamo denominato il Club come "Juventus Club Cortona - Camucia", ed una volta inseriti anche i Club dell'Aretino (anche il Club Arezzo ha cessato l'attività), abbiamo mutato il nome in "Club Juventus DOC Valdichiana Aretina".

Abbiamo organizzato negli anni anche due pulman alla volta per presenziare a Torino alle Coppa dei Campioni ed alla Coppa delle Coppe del 1983/84, alla Coppa UEFA del 1976/77, del 1989/90 e del 1992/93, assistendo ad incontri da favola contro squadre blasonate di tutta Europa.

Tutti insieme abbiamo organizzato incontri conviviali di grosse dimensioni con sempre oltre 250 invitati alla presenza di vedette del momento come i calciatori Ravanelli, Tacchinardi, la Signora Scirea, e vari Presidenti dei Club della Toscana: abbiamo incontrato Lippi in varie occasioni e cosi ci siamo fatti conoscere anche per l'intensa attività di tutti i nostri Soci.

Siamo stati in delegazione ad Umbertide invitati ad incontrare la squadra bianconera in ritiro al completo per l'incontro con il Perugia, alla presenza di Zoff, Boniek ed altri Campioni.

Nel 2008 durante una serata conviviale bianconera nel 2008, abbiamo avuto in collegamento televisivo diretto da Livorno, Nicola Legrottaglie, alla presenza di oltre 250 tifosi, fra i quali gli amici di Castiglion Fiorentino, dell'Umbria e del Senese.

Siamo già arrivati a 172 iscritti, e siamo in fase di crescita, perché da parti ci contattano per far parte del nostro Club; infatti da qualche giorno sono in avanzato stato di associazione le richieste di un club bianconero umbro, molto vicino a noi.

La nostra storia come quella della Juventus continua: siamo coesi e oltremodo decisi a vendere cara la nostra pelle, sempre nel rispetto degli altri.

Nel 2002 presentammo ai soci i calendario di quel Campionato con poche righe del Presidente del Club: era appena l'alba della conquista del 26° scudetto, che con molto entusiasmo mostravamo al mondo del calcio.

Il Presidente oggi, come allora, ricorda che essere juventino è un privilegio di pochi, e solo per quelli seri, corretti , consapevoli di appartenere ad una grande famiglia di sportivi; ricorda inoltre a tutti gli iscritti di essere il cuore pulsante di un Club che vive dal 1967 e che ha fra i suoi iscritti il fiore nascente della valdichiana juventina.

Insieme abbiamo superato momenti difficili, ma continuiamo cosi, riponiamo fiducia nei nostri Campioni in un momento delicato, alfine che il Campionato italiano e la Champions League non restino solo un miraggio!

 

Juventus Club DOC Valdichiana Cortonese